Che cos’è la DialecticalBehaviorTherapy per Adolescenti

La DialecticalBehaviorTherapy (DBT) per Adolescenti è un trattamento cognitivo-comportamentale sviluppato per adolescenti con tratti borderline di personalità, comportamenti suicidari e autolesivi. Diversi studi ne provano l’efficacia nella riduzione nell’ideazione suicidaria e dei comportamenti impulsivi (Miller et al., 2006). La letteratura riporta risultati significativi della DBT Adolescenti in soggetti con disturbi della condotta e comportamenti aggressivi (Apsche et al., 2006), con disturbi alimentari (Safer et al., 2007; Herpertz-Dahlmann et al., 2009), tricotillomania (Welch et al., 2012) e disturbo bipolare (Goldstein et al., 2007)

Le componenti della DBT Adolescenti

La DBT Adolescenti è caratterizzata dalle tre componenti del trattamento standard per adulti (psicoterapia individuale, gruppo di skills training e coaching telefonico), apportando un cambiamento nel percorso di gruppo:

  • Psicoterapia individuale:e’ rivolta agli adolescenti, ha frequenza settimanale ed è finalizzata a sostenere la motivazione al trattamento e a potenziare l’uso delle abilità acquisite in gruppo. Terapeuta e paziente lavorano seguendo una gerarchia di obiettivi comportamentali, ponendo al primo posto i comportamenti suicidari e autolesivi, per poi passare ai comportamenti interferenti con la terapia, alle problematiche sulla qualità di vita e infine al miglioramento globale della vita del paziente.
  • Gruppo di skills training: ha cadenza settimanale e durata di due ore. Il gruppo ha l’obiettivo di lavorare su specifiche abilità e insegnare competenze che il paziente allena e mette in pratica durante la settimana. A tal fine il conduttore, affiancato da un co-conduttore, utilizza gli homework settimanali e i role-playing in terapia. Il trattamento di gruppo si svolge in parallelo alla psicoterapia individuale e, a differenza di quello strutturato per adulti, prevede la partecipazione di adolescenti e relativi genitori. E’ composto da cinque moduli: Mindfulness, Tolleranza della sofferenza, Percorrere la via di mezzo, Regolazione emotiva e Efficacia interpersonale. Il trattamento di skills training per adolescenti prevede un modulo in più rispetto a quello standard per adulti, appositamente costruito per affrontare i dilemmi tra adolescente e genitore.
  • Coaching telefonico: volto a fornire al paziente un sostegno telefonico. Ciascun paziente può chiamare il suo coach durante la settimana, per riuscire ad affrontare e regolare momenti critici.

 

A chi è rivolta

La DBT adolescenti è rivolta a soggetti che presentano: 

  • Disregolazione Emotiva: Vulnerabilità emotiva, reattiva e labilità emotiva,scoppi d’ira, stati emotivi negativi costanti come depressione, rabbia, vergogna, ansia e senso di colpa, difficoltà nel provare emozioni positive e difficoltà nel modulare le emozioni
  • Disregolazione interpersonale: Relazioni instabili, conflitti interpersonali, difficoltà familiari croniche, isolamento sociale, sforzi per evitare l’abbandono, difficoltà nell’ottenere ciò che si vuole all’interno delle relazioni
  • Disregolazione Comportamentale: Comportamento impulsivo come autolesionismo, farfugliaresenza riflettere, spendere soldi, comportamenti sessuali rischiosi, comportamenti a rischio, abbuffate e uso di lassativi, abuso di droga e alcool, comportamento aggressivo, comportamenti suicidari e dannosi.
  • Disregolazione cognitiva e conflitti familiari: Assenza di pensiero dialettico (ad esempio tendenza ad estremizzare, polarizzare), scarsa presa di posizione e scarsa risoluzione di conflitti, invalidazione di sè e degli altri
  • Scarsa regolazione di sé: scarsa consapevolezza di emozioni, pensiero eazioni; scarso controllo attentivo, difficoltà a ridurre la propria sofferenza e a provare piacere, confusione sulla propria identità, senso di vuoto e dissociazione.

dbt

Moduli dello Skills Training

La DBT adolescenti prevede cinque moduli:

Sono le prime abilità su cui si lavora e vengono ripetute all’inizio di ciascun modulo, perchè fondamentali per l’apprendimento delle altre competenze. Riguardano la capacità di essere presenti nel qui ed ora e consapevoli del momento presente. Infatti, Mindfulness significa “porre attenzione in maniera particolare: intenzionalmente, nel momento presente e in modo non giudicante” (JonKabat-Zinn).

  • Tolleranza della sofferenza

Fa riferimento ad abilità finalizzate all’accettazione e alla tolleranza della frustrazione e del dolore emotivo. Tali abilità risultano essenziali ed efficaci nel caso in cui si sperimenta l’impossibilità di modificare o evitare situazioni spiacevoli. In questi casi riuscire a sperimentare emozioni, pensieri e situazioni senza pretendere di modificarli permette di non intensificare il vissuto doloroso.

  • Percorrere la via di mezzo

Questo modulo permette a genitori e adolescenti di risolvere i dilemmi che ne caratterizzano la relazione. I pazienti allenano abilità finalizzate a trovare un punto intermedio nelle dispute familiari, imparando a validare l’altro, riconoscerne il bisogno, pur non condividendo il comportamento. Inoltre imparano a riflettere su cosa è “tipico” e “non tipico” dell’adolescenza e a stabilire accordi condivisi.

  • Regolazione emotiva

Le abilità di questo modulo permettono di raggiungere l’obiettivo di divenire consapevoli delle emozioni sperimentate, identificarle e sviluppare una crescente capacità di modificarle e regolarle. In particolar modo il paziente impara a potenziare le emozioni positive e  padroneggiare al meglio quelle negative, riducendo la vulnerabilità emotiva.

 

  • Efficacia interpersonale

In questo modulo il paziente allena la capacità di perseguire i propri obiettivi, esprimere i propri bisogni e saper dire di no in modo assertivo, senza inficiare il rapporto con gli altri. Le abilità apprese permettono di gestire le relazioni interpersonali mantenendo il rispetto per sé e l’altro.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.