Personalità Borderline

pubblicato in: Età Adulta | 1

I soggetti con una personalità borderline, la maggior parte dei quali sono donne, sono instabili rispetto alla loro auto-immagine, all’umore, al comportamento e ai rapporti interpersonali. I loro processi di pensiero sono maggiormente disturbati di quelli dei soggetti antisociali e la loro aggressività è spesso rivolta verso se stessi. Sono più prone alla rabbia, più impulsivi e maggiormente confusi circa la propria identità rispetto agli individui con una personalità istrionica. La personalità borderline diventa evidente nella prima età adulta e tende a ridursi in tarda età.
bordeline
Le persone con una personalità borderline riportano spesso di essere stati trascurati o abusati quando erano bambini. Di conseguenza, si sentono vuote, arrabbiate e ritengono di meritare consolidazione. Quando temono di essere abbandonati da una persona con ruolo di accudimento, tendono ad esprimere rabbia inadeguata ed intensa. Le persone con una personalità borderline tendono a vedere gli eventi ed i rapporti come neri o bianchi, buoni o cattivi, ma mai neutrali. I soggetti con personalità borderline si recano spesso dal medico di base. Tale disturbo, inoltre, costituisce il disordine di personalità più comunemente trattata dai terapisti, dal momento che i soggetti borderline cercano spasmodicamente qualcuno che si occupi di loro. Tuttavia, dopo ripetute e frequenti crisi che generalmente tali soggetti presentano, le vaghe e infondate richieste d’aiuto, la scarsa aderenza al progetto terapeutico i clinici che si occupano di loro possono facilmente rinunciare a seguirli a causa della frustrazione o dell’idea erronea che il paziente voglia solo consolazione piuttosto che impegnarsi seriamente nel cambiamento.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.